Riso e fosforo

8 settembre 2012

 

Sul numero 488 (agosto 2012) della rivista Nature è stato pubblicato l’articolo "The protein kinase Pstol1 from traditional rice confers tolerance of phosphorus deficiency”.

Il tutto nasce dalla ben nota constatazione che, essendo il riso un componente essenziale dell’alimentazione in molti paesi (e in particolare in Oriente), la sua produttività è un fattore essenziale. Ed è ben noto che la sua produttività dipende dalla quantità di fosforo che le piante di riso riescono ad assorbire dal terreno.

I ricercatori universitari (Filippine, Giappone e Italia) autori della ricerca hanno individuato un gene (PSTOL1) del riso che è responsabile della capacità della pianta di avere un sistema di radici più esteso e quindi in grado di accrescere la quantità di fosforo estraibile dal terreno.

Ma quello che è interessante sottolineare, al di là della individuazione del gene PSTOL1, è che diverse varietà di riso sviluppate in tempi recenti mostrano un’assenza di tale gene.

Conclusione: le varietà di riso tradizionali sono migliori di alcune varietà moderne (almeno da questo punto di vista: ricordando appunto che la “bontà” di una qualità di riso dipende anche da molti altri fattori).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Perché questo sito
Joomla templates by a4joomla