Divagazioni

Ogni tanto c’è bisogno di distrarsi, di divagare.

E quindi …
qualche “divertissement”
qualche gioco
qualche ricetta
… e altro

 
Articoli
 

31 marzo:MUSICA MODERNA

31 marzo

 

 MUSICA MODERNA

 

 

 sergio benassai

 

 

 

Il 31 marzo 1913, nella Great Hall della Musikverein a Vienna, si tenne il cosiddetto “SkandalKonzert”, un concerto di musica moderna, con in programma opere di Schoenberg, Berg, Mahler.

 

Durante l’esecuzione delle opere di Alban Berg, tra il pubblico, sconcertato dalle dissonanze musicale di quei pezzi, scoppiò una rissa.

 

 

 

 

 

Icastico il commento del compositore di operette Oscar Straus, in merito al pugno sferrato ad un malcapitato da Erhard Buschbeck, l’organizzatore del concerto:

 

Il suono più armonioso della serata

 

 

 

Anche adesso la musica classica moderna ha i suoi detrattori.

Che però, invece che scatenare una rissa con chi la apprezza, per fortuna si limitano a disertare il concerto.

 

28 marzo: PROGETTARE GLI IMPREVISTI

 

28 marzo

 

PROGETTARE GLI IMPREVISTI

 

 

 

sergio benassai

 

 

 

A Londra il 28 marzo 1819 nacque Joseph Bazalgette, uno dei grandi ingegneri civili, a cui si deve il sistema fognario della capitale inglese.

 

Per definire il diametro dei condotti fognari valutò il massimo ipotizzabile per il numero di abitanti e per la quantità di liquami prodotti.

Poi disse: “C’è sempre qualche imprevisto.” E raddoppiò il diametro calcolato.

 

 

 

 

E se anche oggi ci si attenesse a questa semplice regola di prudenza (anche se costosa) nel progettare?

Ad esempio, perché non prevedere che le città siano dotate di un sistema di cunicoli di servizio nei quali sistemare impianti fognari, reti idriche, elettriche, ecc., lasciando anche spazio per future necessità ?

 

 

30 marzo: APOFATICO

30 marzo

 

APOFATICO

 

 

 

sergio benassai

 

 

 

A Cordova (Spagna) il 30 marzo 1135 nacque Mosè Maimònide, un importante pensatore del mondo ebraico andaluso.

 

Maimònide era un seguace della “teologia apofatica”, secondo la quale Dio deve essere definito attraverso attributi negativi.

Ad esempio non si deve dire “Dio è onnisciente”, ma “Dio non è ignorante”.

 

 

 

 

L’approccio apofatico (dal greco ἀπόϕασις: negazione) implica dunque la definizione tramite la negazione.

 

Non so se, applicato ad esempio alla politica, sia un buon metodo.

Infatti non mi entusiasmano i politici che basano i loro interventi sull’affermare che è tutto sbagliato,

Credo invece che una buona politica dovrebbe basarsi su un progetto di trasformazione e non semplicemente sul criticare (negare) lo stato di fatto.

27 marzo: LACCI MILIARDARI

27 marzo

 

LACCI  MILIARDARI

 

 

 sergio benassai

 

 

 

I lacci per le scarpe hanno un’origine molto lontana. I più antichi sono quelli scoperti nella cava di Areni-1 in Armenia e quelli del famoso Otzi (la mummia ritrovata nelle Alpi Venoste) e risalenti a oltre 5.000 anni fa.

 

Il 27 marzo 1790 l’inglese Harvey Kennedy brevettò un tipo di lacci muniti di puntale (per facilitare il passaggio nei fori delle scarpe). Dal brevetto ricavò l’equivalente di 50 miliardi di dollari attuali.

 

 

 

 

Al di là della veridicità della somma guadagnata, non si può non sottolineare come anche un’idea, tutto sommato quasi banale, ma in grado di semplificare la vita di tutte le persone, possa essere foriera di lauti guadagni.

Forse le/i giovani di oggi, invece di continuare a pensare di far fortuna sviluppando inutili “app” per gli “smartphone”, potrebbero provare a farsi venire qualche idea semplice per risolvere piccoli problemi di vita quotidiana.

 

 

 

29 marzo: LA COCACOLA ALCOLICA

29 marzo

 

 LA  COCACOLA  ALCOLICA

 

 

 

sergio benassai

 

 

 

Il 29 marzo 1796, ad Asti, nacque Teofilo Barla, cuoco di Casa Savoia.

 

Le sue ricette sono illustrate nel suo libro “Il Confetturiere, l'Alchimista, il Cuciniere piemontese di real casa Savoia”. Libro che, sembra, ai suoi tempi non lesse praticamente nessuno, ma che è poi stato recuperato.

 

 

 

 

Di particolare interesse sono le ricette n. 7 e n. 8 relative all’elixir di cola e coca.

Dunque il Barla potrebbe essere considerato il vero inventore della CocaCola (anche se un po’ alcolica).

 

Ma il 29 marzo è un giorno importante anche per la CocaCola (quella che ha così tanto successo da un secolo).

Fu infatti il 29 marzo 1886 che John Pemberton, un farmacista di Atlanta (USA) produsse per la prima volta la CocaCola

 

 

A me la CocaCola non piace proprio. Però potrei forse apprezzare la versione alcolica di Barla.

26 marzo: DONNE LIBERE

26 marzo

 

DONNE LIBERE

 

 

sergio benassai

 

 

 

A Cordova (Spagna) il 26 marzo 1091 morì, all’età di 90 anni, Wallada bint al-Mustakfi, figlia del Califfo di Cordova, che, dopo il suo assassinio, la aveva lasciata erede dei suoi cospicui beni.

 

Wallada era una bellissima donna, indipendente e colta.

Con l’eredità ricevuta aprì un salotto letterario dove si incontravano gli intellettuali del tempo.

Faceva ampia mostra della sua indipendenza, rifiutando di indossare il velo e indossando vesti semitrasparenti sulle quali aveva fatto ricamare alcuni versi delle sue poesie.

 

 

 

 

Il suo ricordo può essere un giusto monito per chi tenta di descrivere tutto l’Islam come una religione e una cultura oscurantista e repressiva.

E’ vero che se fosse vissuta ai nostri giorni non sarebbe stata certo amata dai seguaci dell’ISIS, ma forse non sarebbe stata troppo amata neppure da certi integralisti cattolici.

 

Perché questo sito
Joomla templates by a4joomla